• Tempo di lettura:2Minuti

Il Chelsea aveva mostrato problemi di forma fisica di alcuni giocatori e, soprattutto, grosse difficoltà a segnare. Alvaro Morata aveva deluso le attese con Conte, mentre con Sarri ha fatto ancora peggio.

I Blues hanno spesso avuto la meglio di club meno forti, visto il volume di gioco e le qualità di Hazard. Con i problemi offensivi e il calo di forma di alcuni elementi, il rischio aumenta e i big match diventano macigni da scalare. Il Chelsea resta quarto e potrà beneficiare di rinforzi dal mercato. Tutto ciò fermo restando che l’Arsenal non è una squadra costante e lo United sarà presto chiamato a partite molto difficili.

Ma i problemi strutturali restano. Alcuni calciatori sono avanti con gli anni e il ricambio è solo parziale. Sarri sta trovando gli stessi problemi di Conte alla seconda stagione.

Hazard è costretto a giocare falso nueve, venendo inevitabilmente limitato e non riesce a sprigionare tutto il suo potenziale. Se Pedro e Willian non solo al top poi diventa dura. I Blues hanno effettuato zero tiri in porta per quasi tutto il match, pur tirando tantissimo. Molto più efficace l’Arsenal, con i Gunners che possono contare su una coppia formidabile come quella composta da Lacazette e Aubameyang.

Gli XG del match

Al Chelsea non serve solo Higuain ma anche un centrocampista. Jorginho è un ottimo giocatore se in forma, ma quando la condizione cala diventa assolutamente poco utile, non velocizza né da apporto difensivo. Per quanto riguarda Kovacic, il croato non ha finora fatto nulla per smentire coloro che lo reputavano utile alla causa Real solo perché giocava (quando entrava in campo) assieme a dei mostri sacri.

Adesso si prospetta una lotta a quattro per due posti, con il Manchester United che è tornato pienamente in corsa. Il Chelsea sarà sicuramente favorito se prenderà Higuain e un centrocampista, altrimenti la situazione si farà dura. Chiaramente in primavera avremo un quadro molto più delicato.

Vincenzo Di Maso