• Tempo di lettura:2Minuti

Paulo Dybala è da tempo alla Juve e, seppure a intermittenza, ha dato saggio della sua classe. L’argentino è stato spesso importante in Champions, segnando due reti fondamentali contro il Barcellona e quella contro il Tottenham. E anche quest’anno ha iniziato benissimo, segnando e servendo assist nel girone vinto dalla Juve.

In campionato ha invece segnato relativamente poco, ma la Joya ha dovuto dividere i gol con Cristiano Ronaldo e Mandzukic.

In estate si è parlato di un suo possibile addio a fine stagione, adducendo contrasti con Allegri, chiaramente tutti da verificare. Dybala si è accomodato in panchina quando c’erano dei compagni in forma migliore. La concorrenza è elevatissima e a questi livelli solo uno come Cristiano Ronaldo può essere intoccabile.

Dybala è comunque considerabile sicuramente un titolare, un elemento che ha dimostrato di fare meglio più vicino alla porta. Un suo addio risulta pertanto difficile. Proprio ieri abbiamo tracciato un’analisi tattica, ipotizzando le scelte di Allegri con Aaron Ramsey in campo. E Dybala trarrebbe indubbiamente beneficio nel giocare con un altro calciatore dotato di grande tecnica.

Il Real vorrebbe Dybala nell’ambito dell’affare Isco, essendo disposto a inserire lo spagnolo come contropartita. Il punto è che la Juve non può privarsi di Dybala senza acquistare un elemento dello stesso ruolo, o di ruolo simile, che sia forte quantomeno come lui o anche superiore. L’accordo con gli agenti di Griezmann è noto, ma ciò non vuol dire che il francese lascerà l’Atletico o che Dybala andrà via, venendo rimpiazzato proprio da lui.

Ovviamente Dybala al Real e Isco alla Juve, senza che la Juve prenderà un campione in avanti, è assolutamente fantamercato. Se Dybala continuerà ad avere il giusto minutaggio, le possibilità di addio saranno bassissime. La Juve non si accontenterebbe neanche di 130 milioni.

Su Isco invece la situazione è nota. Il Real Madrid non vuole venderlo, il calciatore è furibondo per il poco impiego da parte di Solari e a quel punto andrebbe via. Situazione che potrebbe cambiare in caso di addio del tecnico e di arrivo magari di Mourinho o dello stesso Allegri. Solo a quel punto il caso rientrerebbe. Isco e comunque un elemento che la Juve vuole a tutti i costi e che farà di tutto per acquistare. L’operazione sarebbe slegata da Dybala, per il quale, lo ribadiamo, le possibilità di permanenza sono altissime.