• Tempo di lettura:2Minuti

Rodrigo Bentancur è sulla cresta dell’onda. Si stanno oramai dissipando i dubbi portati avanti da quell’ala scettica, la quale attaccava Allegri per lo spazio che sta concedendo all’uruguaiano. Qualche giorno fa abbiamo elogiato il ragazzo in questo articolo: Bentancur, molto più che “Garra Charrua”.

Riproponiamo pertanto questo discorso: “E Bentancur non si limita a leggere l’azione o a dettare i ritmi di gioco, ma è anche bravo a fare da “collante” tra centrocampo e attacco. In Sud America questa funzione è chiamata di enganche, appunto collante. L’uruguaiano non è tanto tipo da inserimento (ma ha tutte le carte in regola per poter diventare molto pericoloso anche in zona gol), bensì è un elemento che con i suoi movimenti offensivi riesce a creare lo spazio per gli avanti. E quando in attacco hai gente come Dybala e Cristiano Ronaldo, un collante simile, giocatore a tutto campo, si rivela fondamentale”.

Le sue abilità tattiche sono già utili alla Juventus, nonostante la giovane età e nonostante i livelli altissimi di competizione a cui sono chiamati i bianconeri (la Champions è un obiettivo). A riguardo, stanno uscendo voci su una possibile offerta del Barcellona, pronto a mettere sul piatto 60 milioni di euro. L’offerta non ci risulta, ma sappiamo che i Blaugrana sono sul giocatore, così come Manchester City e Atletico Madrid.

Ricordiamo inoltre che, in caso di vendita, il 50% spetterebbe al Boca Juniors. La Juventus è al lavoro per togliere questa clausola. Ad ogni modo, è un problema che per adesso non sussiste. La società bianconera non è intenzionata a privarsi del calciatore per nessuna cifra. Se il percorso di crescita andrà avanti nel migliore dei modi, Bentancur potrebbe diventare un titolare fisso anche in una Juve del futuro, una squadra che punta a confermarsi a livelli mondiali. I bianconeri, pertanto, anche qualora venisse rimossa la clausola, non sarebbero intenzionati a cederlo neanche per 60 milioni puliti. Si valuta giustamente il potenziale e la società bianconera non ha assolutamente bisogno di fare cassa con un potenziale titolare, per giunta molto giovane.