• Tempo di lettura:2Minuti

Si chiude con un pareggio la sfida Champions dell’Olimpico.

Un risultato tutto sommato giusto con i padroni di casa che creano decisamente di più ma con un Milan che nonostante le numerosissime assenze tira fuori una prestazione di grande compattezza andando vicinissimo alla vittoria.

Meriti vanno a Gattuso che dimostra grande capacità di adattamento facendo di necessità virtù e complici i tanti infortunati obbliga la Lazio ad una partita molto rognosa sul piano fisco.

Bene infatti Kessié ed un ritrovato Bakayoko che vince il duello a centrocampo con Milinkovic.

Di più non potevano fare i rossoneri che hanno gestito bene la palla ma che si ritrovavano il solo Suso come uomo capace di dare il guizzo decisivo, cosa che è avvenuta tra l’altro nell’occasione del gol.

Discorso decisamente diverso per la Lazio che ha vari giocatori in grado di dare uno strappo alle partite e che di fatto ha avuto molte più occasioni trovandosi spesso di fronte un grande Donnarumma.

Continua a mancare il solito salto di qualità ai biancocelesti che non riescono ancora una volta a portare a casa una vittoria contro una big.

Non bene Immobile che ha peccato di poca lucidità sotto porta.

Luis Alberto e Milinkovic sembrano ancora lontani parenti dei giocatori visti lo scorso anno e a questo punto Correa si fa fatica a tenerlo fuori.

Nonostante ciò farà discutere il doppio cambio di Inzaghi che toglie lo spagnolo ed il serbo contemporaneamente. Nonostante non stia facendo molto bene in una situazione di parità Milinkovic è un giocatore che può essere determinante anche negli ultimi metri e se l’inserimento di Correa era doveroso non mi trovo d’accordo con il cambio Lukaku-Milinkovic.

Pochi minuti dopo infatti è arrivato il vantaggio del Milan.

Di positivo c’è che la Lazio non ha mollato e che è riuscita a portare a casa in extremis un punto molto importante che gli permette di tenere i rossoneri ancora sotto in classifica.

Entrambe le squadre hanno le loro chance di andare in Champions e con una Roma che fa davvero fatica ad ingranare la lotta per il quarto posto potrebbe più interessante che mai…

Migliore in campo: Donnarumma 

Peggiore in campo: Immobile

 

Alessio Maria Giannitti