• Tempo di lettura:3Minuti

Ranieri e la Premier, un amore iniziato nel 2000 con il Chelsea. Il suo primo acquisto fu Slavisa Jokanovic. E il tecnico di Testaccio proprio di Slavisa Jokanovic ha preso il posto ufficialmente. Claudio Ranieri guiderà il Fulham “con un contratto pluriennale” secondo quanto dichiarato dal presidente Shadid Khan.

Dopo 12 giornate di Premier, la dirigenza ha deciso di sollevare dall’incarico Slavisa Jokanovic, scommettendo sul tecnico italiano che nel 2015/2016 ha vinto la Premier contro ogni pronostico, facendo incassare una barca di soldi ai pochissimi scommettitori che avevano scommsso sul Leicester.

E dire che al tecnico serbo erano stati regalati calciatori importanti, con investimenti di oltre 100 milioni di sterline. In estate sono arrivati, tra gli altri, André Schürrle, Sergio Rico, Aleksandar Mitrovic e Jean Michaël Seri. Ma dopo 12 giornate i Cottagers si trovano mestamente all’ultimo posto in classifica con la miseria di 5 punti. Il profilo diventa ancora più scuro leggendo i 31 gol subiti a fronte dei soli 11 segnati, a testimonianza della mancanza totale di equilibri nella squadra.

Jokanovic non ha quindi confermato le performance dello scorso anno, quando il Fulham è tornato in Premier. La scelta del sostituto è quindi ricaduta, ironia della sorte, sul tecnico che lo aveva scelto come primo acquisto del nuovo corso del Chelsea di inizio millennio. Quel Claudio Ranieri, un signore nei modi, con un sorriso contagioso in conferenza e non, che nel 2016 ha reso l’impossibile possibile, scrivendo una delle pagine più belle nella storia del calcio.

Adesso è chiamato a un’impresa, ma non a un miracolo, considerato che la squadra londinese ha una rosa sicuramente all’altezza della Premier. La Premier, un campionato dove ritorna dopo un paio di anni. Ricordiamo il triste esonero dal Leicester pochi mesi dopo la vittoria del titolo. Un esonero che non fu che un granello di sabbia al cospetto della pazzesca impresa raggiunta con la squadra di proprietà del magnate thailandese Vichai Srivaddhanaprabha. E proprio negli scorsi giorni sono campeggiate gigantografie di Ranieri e Vichai abbracciati a festeggiare il titolo vinto dalle Foxes nel 2016. Un Vichai, tragicamente scomparso il 27 ottobre in quel maledetto incidente di elicottero fuori dal King Power Stadium, al quale Ranieri sarà sempre legato in maniera indissolubile. E i tifosi del Fulham si augurano che si creerà un legame indissolubile con un altro presidente asiatico, l’istrionico Khan, 67enne pakistano con nazionalità statunitense dal 1991, che ha acquistato i Cottagers (chiamati anche Lily Whites) nel 2013.

Vai Claudio, stupisci ancora l’Inghilterra e tieni ancora altissima la bandiera italiana all’estero!

 

Vincenzo Di Maso