• Tempo di lettura:3Minuti

Ruben Dias è un centrale portoghese di 21 anni ed è probabilmente il miglior calciatore di tutta la Superliga portoghese. Il difensore del Benfica è considerabile tra i tre migliori centrali under 23 in circolazione. Parliamo di un colosso dotato di personalità, tecnica, forza fisica, colpo di testa e abilità nell’uno contro uno. Il Benfica è in grossa crisi tecnica, in primis per l’assurda politica del presidente di cedere senza investire, nonostante le Aguias giochino la Champions ogni anno. Eppure, tra tanta mediocrità c’è Ruben Dias che spicca.

La Juventus si è fiondata sul calciatore, visto come alternativa a De Ligt, il quale è destinato verso altri lidi. I bianconeri hanno già avviato i contatti e hanno scelto il 21enne portoghese come perno del nuovo corso della difesa.

Ruben Dias è stato capitano del Portogallo ai Mondiali Under 20 del 2017 e ai Campionati Europei Under 19 del 2016. Al Benfica è arrivato all’età di 11 anni e si è affermato come leader di tutte le squadre giovanili nel corso degli anni. Al Da Luz c’è chi pensa che gli verranno presto assegnati i gradi di capitano.

Questo il discorso da leader con la maglia del Benfica B.

https://twitter.com/BenficaYouth/status/1032618402446233601

Vista la sua esplosione, sembra comunque difficile anche che il ragazzo giochi un’altra stagione in patria. Il valore di mercato a inizio anno era sui 30 milioni, ma adesso è aumentato. Ad ogni modo, considerando la brama di denaro del presidente Vieira, è praticamente certo che Ruben Dias sarà impacchettato a fine stagione. Intanto c’è una clausola di rescissione di 60 milioni e crediamo che andrà via previo pagamento della stessa. Visti i prezzi di adesso, con alcuni centrali del City pagati uno sproposito, crediamo che 60 milioni per Ruben Dias rappresentino un buon prezzo. Vedremo se la Juventus riuscirà a strappare un prezzo migliore.

La partita che lo ha fatto conoscere gli osservatori italiani è stata quella proprio al Da Luz contro la nostra nazionale. Dallo stadio si vedeva un centrale impressionante, che comandava la difesa e teneva la linea, che leggeva l’azione e metteva timore anche prima di affondare l’intervento. E quando lo affonda è quasi sempre pulito, ma comunque energico. Destra o sinistra non fa differenza: Ruben Dias sa giocare su entrambi i lati e utilizza bene entrambi i piedi. Rispetto ad alcuni centrali che giocano in Serie A e sono tanto reclamizzati, il portoghese spicca assolutamente per le capacità decisionali, per la lettura dell’azione e il senso della posizione. Non è un fulmine di guerra, ma la sua abilità di capire l’azione pone rimedio a questo limite atletico. E la cosa che più impressiona, nonostante l’età, è la capacità di rimanere concentrato per tutto l’arco della partita. La sua performance contro l’Italia fu elogiata dal centrale azzurro Giorgio Chiellini, non uno qualsiasi…

In questo video possiamo osservare il tempismo negli interventi, la capacità di tenere la linea così pure quella di giocare alto e, di conseguenza, in anticipo.

https://twitter.com/BenficaYouth/status/1049430734358884353